Chiunque possieda un computer dovrebbe sapere che periodicamente è opportuno prendersene cura; questo permette di mantenere tutto in perfetto stato e consente anche il corretto funzionamento di ogni periferica e di ogni programma.

1. La manutenzione ordinaria:
La manutenzione ordinaria del computer comprende alcune operazioni fondamentali.
La prima, che va svolta anche ogni settimana, consiste nella scansione tramite un buon programma antivirus. L’antivirus deve essere sempre attivo sul nostro computer, soprattutto se utilizziamo internet quotidianamente; perché il programma svolga le sue funzioni è anche importante che sia periodicamente aggiornato, cosa che si può impostare in modo che avvenga automaticamente. Tale scansione permette di rimuovere i file sospetti, e anche quelli effettivamente infetti. Oltre alla scansione è opportuno, almeno una volta ogni 2-3 mesi, effettuare la pulizia del disco. Qualsiasi sistema operativo contiene delle utility che svolgono questo servizio egregiamente, che possono anche essere schedulate, in modo che avvengano in automatico, durante la notte o in momenti di inattività del computer.

2. La manutenzione straordinaria:
Alcune volte il computer tende a rallentare l’avvio, o alcuni programmi non funzionano correttamente o hanno bisogno di essere aggiornati. Per mantenere il proprio computer sempre in perfetto funzionamento occorre effettuare una pulizia interna almeno una volta all’anno. Può capitare infatti che i rallentamenti siano dovuti a problematiche relative al disco fisso, che mostra degli errori o dei settori danneggiati; in questa situazione la cosa migliore da fare consiste nel salvare i dati su un altro dispositivo, per poi formattare l’Hard disk principale e reinstallare il sistema operativo e tutti i programmi. Periodicamente è anche importante aggiornare i driver del pc e di tutte le periferiche, soprattutto se si fa uso di particolari programmi, o se si ama giocare con i giochi del momento.
Ameno che non si voglia comprarne uno nuovo più bello e più potente, un computer, con l’adeguata manutenzione, può durare a lungo e servire per ogni tipo di lavoro o attività con piena efficienza.
Il computer portatile

Di seguito vediamo 5 cose da fare per la manutenzione del portatile:
a) Trattarlo con cura:
Pare banale dirlo ma è ovvio che la base della manutenzione è quella di un uso attento e prudente. Per fortuna, la maggior parte dei componenti possono essere facilmente sostituiti.
Il problema principale è l’usura dell’hard disk che rimane, insieme allo schermo, la parte più fragile di un portatile che può rompersi se viene scosso o subire urti.
b) Pulirlo in modo da tenere lo sporco lontano dalle prese, dai dissipatori e dai bocchettoni d’aria:
I computer attraggono sporcizia naturalmente a causa dei ventilatori e degli spazi interni ai tasti.
Non è solo questione di igiene, la polvere ostruisce le aperture d’aria e fa surriscaldare il computer rovinandolo.
Mantenere l’hardware interno al fresco aumenta in modo significativo la sua vita.
c) Mantenere il sistema operativo snello e libero da pesi:
Se un computer diventa lento, la colpa non è della vecchiaia ma dell’uso frequente del pc.
La cosa importante è limitare il più possibile i programmi che si avviano automaticamente all’accensione del computer e gestire al meglio l’avvio di Windows.
d) Eseguire regolari aggiornamenti dei programmi e del sistema operativo:
Nessun sistema operativo o programma è perfetto, ma con ogni aggiornamento, i problemi diventano un po’ meno e, a volte, vengono aggiunte nuove funzionalità.
L’aggiornamento software di un computer è la base della sua manutenzione.
e) Aggiornare l’hardware del computer portatile:
Per la maggior parte delle persone, l’aggiornamento hardware portatile sembra una cosa impossibile mentre invece non è così.
Nella maggior parte dei portatili è infatti possibile sostituire l’hard disk a stato solido SSD.
Si può spostare Windows nel disco SSD e vederlo volare letteralmente rispetto a prima.
Avere un disco SSD nel portatile non solo lo farà andare nettamente più veloce, ma lo farà anche durare di più, diventando meno vulnerabile a possibili rotture dell’hard disk meccanico usato fino ora. Inoltre si può aggiungere più RAM facilmente, aumentandola con un altro banco di memoria.
Aumentata la RAM magari fino a 6 o 8 GB, si può poi installare un sistema operativo a 64 bit e sfruttare il computer a piena potenza.

Prevenire è sempre meglio che curare.

Per maggiori informazioni o se pensi di aver bisogno del nostro aiuto per la manutenzione del tuo computer, contattaci.