Il marchio è un “segno” rappresentato graficamente con parole, disegni, cifre e lettere usato per distinguere e valorizzare i propri prodotti e servizi da quelli di eventuali concorrenti.

In Italia è disciplinato dagli articoli da 7 a 28 del Codice della proprietà industriale.

Esistono diverse tipologie di marchio:

  1. Marchio non registrato: è un marchio di fatto cioè non è registrato presso l’ufficio brevetti e marchi, gestito dal ministero dello sviluppo economico. Chi usa un marchio di fatto non gode della tutela giuridica che deriva dalla registrazione e inoltre rischia alcuni inconvenienti, ad esempio la contraffazione;
  2. Marchio registrato: è un segno che gode di diritto di privativa che consente al titolare di utilizzare il marchio in modo esclusivo, si estende nei paesi in cui il marchio è stato registrato attraverso alcune procedure che prevedono con un unico deposito la tutela per più nazioni aderenti. I diritti di privativa hanno una durata limitata;
  3. Marchio forte: ha una notevole originalità e capacità distintiva con il prodotto o servizio a cui si riferisce;
  4. Marchio debole: presenta una minore originalità cioè ha una diretta relazione con il prodotto o servizio che sta rappresentando;
  5. Marchio individuale: distingue il singolo prodotto o servizio di un imprenditore;
  6. Marchio collettivo: garantisce l’origine, la natura e la qualità di determinati prodotti o servizi.

Il logo che si intende registrare come marchio, per essere tutelato giuridicamente, deve possedere dei requisiti di tutela:

  • Originalità: deve avere carattere distintivo cioè deve consentire di individuare il prodotto pubblicizzato in modo da distinguerlo fra tutti i prodotti dello stesso genere, presenti sul mercato;
  • Verità: nel marchio non deve essere inserito alcun segno idoneo a ingannare il pubblico in particolare sulla natura, la qualità e la provenienza geografica del prodotto o del servizio;
  • Novità: non deve essere stato usato in precedenza come marchio per pubblicizzare prodotti/servizi simili o uguali;
  • Liceità: non deve contenere segni contrari alla legge, all’ordine pubblico o al buon costume.

 

Se hai bisogno di ulteriori informazioni o vuoi creare il tuo marchio personalizzato, contattaci!