Fare Content Marketing significa creare contenuti per attrarre clienti verso il tuo sito, la tua attività ecc.
Content Marketing is king: è il nuovo slogan che si sta diffondendo: i digital marketer e le aziende hanno scoperto l’importanza di utilizzare il contenuto di qualità, (in grado di educare, spiegare, divertire, informare, intrattenere) per attrarre visitatori, aumentare contatti qualificati e contratti, generare fatturato, fidelizzare i clienti e trasformarli in promotori spontanei del proprio brand.
Quindi…il Content Marketing è una forma di marketing che prevede la creazione e la condivisione di contenuti finalizzati all’acquisizione e al mantenimento di clienti.
I contenuti possono essere di diverse forme: articoli, infografiche, video, guide, seminari, webinar, Q&A.
Lo scopo del Content Marketing non è direttamente vendere ma informare il cliente per generare con esso una relazione stabile fruttuosa e duratura.

Fondamentale sapere che..
1. Il tuo potenziale cliente o elettore, non cerca pubblicità martellanti, non cerca spot ammiccanti, non cerca cartelloni o volantini, ma vuole qualcosa di più in grado di legarlo alla tua azienda o alla tua persona durante tutto il percorso di scelta del servizio-prodotto ed oltre: il processo di selezione, d’acquisto e prova diventa un’esperienza.
2. Il tuo pubblico non vuole essere interrotto ma attratto.
Siamo passati dalle tecniche pubblicitarie di tipo interruttivo a strategie meno invasive e martellanti che cercano il permesso della tua audience potenziale: il Content Marketing è in grado di calamitare il tuo cliente.
3. La dimensione dell’azienda è relativa: l’essere coinvolgenti non equivale ad avere a disposizione grossi budget. Questo non significa che la creazione di contenuto di qualità sia low cost: produrre ad esempio una ricerca scientifica può essere un’attività impegnativa, ed anche mantenere un blog od interagire con una community non è a costo zero. Non significa neanche che le risorse economiche non siano in grado di influire sul risultato di una campagna. Significa solo che esistono meno barriere e con una buona strategia si possono raggiungere obiettivi interessanti attaccando le nicchie con costi notevolmente inferiori rispetto alla pubblicità tradizionale.

Banalmente, possiamo dire che se gli utenti sono attratti dai contenuti forniti, è molto più probabile che essi siano disposti a lasciare le loro informazioni di contatto. In più, offrendo costantemente contenuti di ottima qualità, le aziende riescono a generare interesse per il loro sito web e a invogliare gli utenti a visitare regolarmente la pagina.

Come si fa un piano di Content Marketing?
Ogni azione di Content Marketing va sviluppata sul medio o lungo periodo ed inserita in una precisa strategia. Con questa potrai misurare i risultati e controllare l’effettivo ritorno dell’investimento.
Un piano di Content Marketing efficace deve rispondere a queste 3 domande:

  1. Quali benefici intendi apportare al tuo business?
  2. Qual è il target di riferimento?
  3. Da cosa sono coinvolti?

La creazione di un piano editoriale che si rispetti prevede una programmazione precisa delle attività da seguire. In sostanza devi creare un vero e proprio calendario in cui definisci giorno per giorno (o anche mensilmente) quali argomenti trattare, le principali keywords ed eventuali link di approfondimento.
Ad esempio:

  1. Definizione degli obiettivi
  2. Analisi e definizione del target di riferimento.
  3. Scelta dei canali.
  4. Scelta degli strumenti da utilizzare.
  5. Stesura del calendario editoriale.

Tante aziende fanno Content marketing, molte meno nel modo giusto.
Costruire un piano organizzato a partire dagli step descritti implica impegno, competenze e costanza nell’applicarlo, ma è il modo migliore per ottenere risultati in crescendo, anno dopo anno.

Per maggiori informazioni, contattaci.

 

× Contattaci con WhatsApp?