Malware (software dannoso) indica un qualsiasi programma informatico usato per infettare e portare danni al computer. È un programma che può rubare informazioni di vario tipo come: accedere a sistemi informatici privati, mostrare pubblicità indesiderata o rubare dati personali. Un malware può fare tutto questo senza essere rilevato dall’ utente.

La soluzione migliore per prevenire i software dannosi è munirsi di un antivirus o anti-malware. Liberarsi di un malware non è facile, però esistono diversi programmi antivirus come: avast free antivirus che è quello più utilizzato, malwarebytes, adwcleaner, clamxav  etc.

Non solo rimuovono i malware dal computer, ma lo proteggono da tutti gli attacchi informatici in tempo reale.

In caso il computer sia infetto si capisce subito perché presenta lentezza o arresti improvvisi.

Possiamo dividere i malware in diverse categorie :

  • Virus: parti di codice che si diffondono copiandosi all’interno di altri programmi;
  • Worm: modificano il sistema operativo del dispositivo, usando internet per diffondersi;
  • trojan horse: si nasconde all’interno di altri programmi all’apparenza innocui e diffonde le sue informazioni dannose, sul dispositivo, all’insaputa dell’utente;
  • Backdoor: metodo per aggirare il sistema informatico consentendo un accesso non autorizzato;
  • Spyware: software che raccoglie informazioni sul dispositivo su cui è installato, passandole all’utente interessato;
  • Dialer: gestiscono la connessione internet attraverso la linea telefonica, modificando in numero telefonico per trarne profitti;
  • Hijacker: causano l’apertura di pagine indesiderate, su internet;
  • Rootkit: vengono usati per nascondere la presenza di file o impostazioni del sistema;
  • Scareware: software dannosi diffusi in rete attraverso la realizzazione di manifesti pubblicitari;
  • Rabbit: esauriscono le risorse del sistema, duplicando sé stessi a grande velocità;
  • Adware: software che presenta messaggi pubblicitari per indurre l’utente a effettuare un upgrade che causa rallentamento del pc o violazione della privacy;
  • Malvertising: pubblicità online usata per diffondere malware;
  • Keylogger: programmi usati per registrare tutto ciò che l’utente digita sulla tastiera quindi password o dati personali;
  • Rogue antyspyware: finto programma per la sicurezza del pc, che porta l’utente a installarlo acquistando una licenza del programma;
  • Ransomware: infetta tutti i dati presenti sul disco e limita l’accesso al dispositivo;
  • Bomba logica: codice inserito in un programma che si attiva in determinate condizioni e stati del pc;
  • Zip bomb: file compresso che serve per rendere inutile il programma o il sistema che lo legge.

 

Bisogna sempre fare attenzione quando si ricevono email, contenenti dei link, da utenti sconosciuti, quando vogliamo scaricare ad esempio delle immagini ma queste non hanno un formato .png o .jpg., quando visitiamo siti web infettati o quando apriamo una finestra popup che avvia il download dei malware.

 

 

Per maggiori informazioni non esitate a contattarci!

 

× How can I help you?